TRA STORIA E MITO

ARCHEOLOGIA ANTICO EGITTO MADRE TERRA MAGIA - OCCULTISMO

Castello di MoncalieriCASTELLO DI MONCALIERI


Il castello realizzato sopra un’antica casaforte medioevale e sorge a poca distanza da Torino sulle propaggini della collina di Moncalieri.





Verso la fine del 1200, Tommaso II attuò la prima trasformazione.
Il castello fu successivamente ampliato per volere di Jolanda di Francia, moglie di Amedeo IX. Due delle quattro torri cilindriche angolari, incorporate nella facciata, sono ancora visibili.

Dopo un secolo di guerre e saccheggi, tornò agli antichi fasti grazie a Carlo Emanuele I, Maria Cristina di Francia ed infine di Carlo Emanuele II.

Le razzie napoleoniche non permettono un’adeguata valutazione degli arredi, che si presume siano stati di notevole pregio grazie ad artisti come Cignaroli, Piffetti e Bonzanigo.

Tra i gli ambienti ancora visibili, notevoli sono per la loro particolarità il salottino cinese nell’appartamento dell’ultima principessa che vi dimorò e il gabinetto da toeletta di Vittorio Emanuele II a forma di tenda da campo.

Il castello fu teatro di periodi felici e bui, di lieti eventi e lutti per la dinastia dei Savoia.

Tristi furono gli ultimi giorni trascorsi da Vittorio Amedeo II, dopo aver tentato di riprendere il poter al figlio, al quale lo aveva lasciato abdicando.

Sicuramente più felici, secondo voci maligne, le ultime ore di Vittorio Amedeo III, che esalò gli ultimi respiri di vita nella braccia di una certa Madame Muriand, dopo una serie di eccessi erotici.

 


CERCA NEL SITO
SOSTIENI IL NOSTRO LAVORO CON UNA PICCOLA DONAZIONE
CATEGORIE
Biografie
Battaglie e Guerre
Dinastie
Documenti storici
Leggende
Luoghi storici
Mitologia
Popoli
Periodi storici
Simbologia
Storie dal mondo
Storia delle religioni
Storia degli stati
Velo di Iside
 
CASTELLI
Disclaimer Privacy Police Collabora con noi