TRA STORIA E MITO
BIOGRAFIE
CEAUSESCU NICOLAE
Dittatore della Romania, fu fucilato in diretta Tv nel Dicembre 1989
Sostieni Tra Storia e Mito
Menu Ultimi articoli Cerca nel sito Canale You Tube
Romania - Ceausescu

Uomo politico rumeno, nacque a Scornicesti-Olt, a pochi chilometri da Bucarest nel 1918.

I guai per Nicolae Ceausescu, segretario del partito comunista dal 1965, presidente della Repubblica, presidente del Consiglio di Stato e di quello della difesa, di quello superiore per lo sviluppo economico e sociale, in una parola padre padrone della Romania, cominciarono il 15 dicembre 1989, il primo dei dieci giorni che sconvolsero e misero fine alla sua vita.

Quel fatidico venerdì Ceausescu ordina di deportare Lazlo Toka, un pastore protestante di Timisoara, critico del regime comunista per la sua politica nei confronti della minoranza etnica ungherese. La decisione di Ceausescu provoca a Timisoara le prime di quelle manifestazioni popolari che porteranno alla sua caduta.

Al ritorno da un viaggio ufficiale in Iran, il 20 dicembre, Ceausescu accusa, in un discorso, i dimostranti di essere dei "terroristi".

Il 21, dinanzi alla sollevazione popolare, promette un aumento generale dei salari di circa 12 dollari al mese. Ciò non basta a sedare i disordini. Il giorno dopo è costretto a proclamare lo stato d'emergenza.

Lo stesso giorno, mentre dal balcone della sua residenza arringa la folla in diretta televisiva, sul suo viso appare una smorfia di paura. All'una del pomeriggio, è costretto a scappare con un elicottero dal tetto del Palazzo presidenziale invaso dalla folla inferocita, insieme alla moglie Elena.

A 80 chilometri da Bucarest, l'elicottero si guasta, con una macchina raggiungono la cittadina di Tirgovista dove vengono arrestati dall'esercito.

Un tribunale speciale, dopo un processo sommario in cui Ceausescu viene ritenuto colpevole di genocidio, corruzione e distruzione dell'economia nazionale, li condanna a morte.
La fucilazione avviene sbrigativamente dinanzi ad un cameran che registra sia il processo che la messa a morte.
E' il giorno di Natale 1989.



Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo
BIOGRAFIE TRA STORIA E MITO

Collabora con noi