TRA STORIA E MITO
ANTICO EGITTO DI ISIDE
DIO RA
Sostieni il nostro sito
Menu Ultimi articoli Cerca nel sito Canale You Tube
Il dio Ra viaggiava attraverso il cielo durante il giorno e percorreva il mondo sotterraneo di notte Il dio Ra viaggiava attraverso il cielo durante il giorno e percorreva il mondo sotterraneo di notte.
Questo dipinto, risalente ad una tomba del 1200 a.c., mostra Ra con un disco solare sulla testa
 

Dio Ra
Deificazione del sole visibile, fu adorato in diverse località dell'Egitto prima che ne prendesse possesso la teologia eliopolitana.

Il primo aspetto del mito, è il dio che nella sua
imbarcazione diurna percorre il cielo durante il giorno, per poi salire la notte, nella barca notturna che percorre allo stesso modo il mondo inferiore.

Per conciliare la sua esistenza con quella di altre due divinità solari, lo scarabeo
Khepri e Atum, fu al mattino Khepri sotto forma d'un bambino ( ma soprattutto come scarabeo), a mezzogiorno Ra trionfante sotto forma d'un adulto, e la sera Atum, sole calante, sotto forma di un vecchio.
Si trattava anche in questo caso di un richiamo al mito del regno terrestre di Ra.

Dio creatore e padre dell'Enneade, Ra regnava sulla terra tra gli uomini e gli dei.
Durante il suo regno, conobbe le vicende umane e invecchiò e fu in quel momento che approfittando della sua debolezza, gli uomini gli si rivoltarono contro ed egli dovette difendersi inviando il suo occhio (Hathor - Sekmet) per castigarli.

Anche Iside approfittò della sua vecchiaia per rubargli la sua potenza magica.
Stanco Ra si fece elevare al cielo sulla schiena di Nut.

E' senza dubbio questo regno terreno all'origine dei tempi che giustificò l'appellativo di "Figlio di Ra" (Sa Re) che i faraoni prenderanno a partire da Chefren e che seguirà il loro nome, quinto del titolo.
Durante tutta la storia egizia, Ra saprà conservare una sorta di preminenza, solarizzando il pantheon; i grandi dei saranno Amon-Ra, Mont-Ra, Khnum-Ra, Sobek-Ra.
Nel suo destino solare, il re raggiunge Ra nel cielo e questi, primo signore dell'al di là che attraversa nella sua corsa notturna, troverà il completamento in Osiride, che gli fu rivale


POTREBBE INTERESSARTI
La triade tebana a Karnak
Le due Amiche di Ra
Nei Testi dei Sarcofagi compaiono le due “Amiche di Ra”, le dee Tebteb e Cieciet o Tjetjet; favorite del dio, possedevano un terribile potere di seduzione, che usavano per inseguire i defunti nel regno dei morti

Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo
 



ANTICO EGITTO TRA STORIA E MITO GLI DEI

Collabora con noi