TRA STORIA E MITO
ANTICO EGITTO DI ISIDE
RELIGIONE EGIZIA LA CREAZIONE
ENNEADE di ELIOPOLI

Menu Ultimi articoli Cerca nel sito Canale You Tube
Enneade di Eliopoli Antico Egitto di Iside
 

ATUM

 
 

SHU<-------->TEFNUT

 
  NUT <-------- GEB  

ISIDE<-------->OSIRIDE 

NEFTHI<------->SETH

Enneade, parola greca che traduce il termine egiziano pésédjet, "gruppo di nove" era composta da Atum, il dio creatore identificato con il Sole Ra, i suoi figli Shu  e Tefnet che formavano la prima coppia divina, i suoi nipoti Geb e Nut e i figli di questi Osiride e Iside e Seth con Nefti, rispettivamente la seconda e la terza coppia divina.

A questa grande Enneade vennero poi aggiunti dai teologi di Eliopoli altre due enneadi secondarie.
Questo a scopo politico: far diventare Eliopoli non soltanto la città originaria degli dei, ma anche la città detentrice di un primato.

In effetti le divinità eliopolitane non si limitavano a governare dal cielo, ma ciascuna enneade si configurava come una dinastia che prima di salire ai troni celesti, aveva regnato sulla terra, proprio come il
faraone che raggiungeva dopo la morte i propri antenati.

Le notizie che possediamo sulle enneadi ci giungono dal papiro di Torino e da Manetone, ma anche da documenti più antichi, come i
testi delle Piramidi e ci offrono prove sicure del fatto che nell'Antico Regno si ammetteva la possibilità di una esistenza terrena dei membri della Grande Enneade.

La seconda Enneade sembrerebbe comprendere Horus, figlio di Iside e Osiride, Anhur, Anubi, Khonsu, l'Horo di Edfu, Ammone, Thot, Shu e Ammone-Ra

A questa Enneade di semidei, ne succedette una terza composta dai quattro figli di Horus: Amset, Hapy, Duamutef e Qebesennuf e un nuovo Horus, Khent Khiti ed i suoi quattro figli.
L'Enneade diverrà poi una persona divina le cui membra, una per una, conserveranno un'esistenza distinta formando nove persone in una.


La teologia Eliopolitana

Enneade di Eliopoli
Il Caos
Benben
La teologia Menfita
Le Triadi di Menfi, Tebe ed Elefantina
La triade tebana a Karnak

Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo

ANTICO EGITTO TRA STORIA E MITO RELIGIONE EGIZIA CREAZIONE