TRA STORIA E MITO
MITOLOGIA GRECA
EOLO
Sostieni Mitologia e Leggende
Menu Ultimi articoli Cerca nel sito Canale You Tube
Mitologia greca: eolo


Figlio di Ippote e re dell’isola vagante Eolia, era un mortale amato da Zeus il quale gli donò il controllo dei venti che Eolo conservava in una caverna sulla sua isola e poteva liberare come voleva o come veniva richiesto dagli dei.

La vita di Eolo trascorreva felicemente con la sua sposa Cina, figlia di Riparo, il primo re dell’isola e con i sei figli e le sei figlie che si erano uniti tra loro.

Accolse Ulisse con ospitalità tenendo racchiusi i venti, escluso il gentile vento occidentale, in una sacca di pelle così che Odisseo potesse ritornare facilmente a Itaca.
Purtroppo i suoi marinai, sospettando che la sacca di pelle contenesse un tesoro, l’aprirono e i venti li respinsero ancora in Eolia da cui Eolo questa volta li allontanò.

Prima di ricevere i favori di Zeus
Eolo, che era un esperto navigatore, aveva inventato l’arte di veleggiare e aveva interpretato i segni del tempo.



Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo dei suddetti testi

MITOLOGIA GRECA  TRA STORIA E MITO  MITOLOGIA 

Collabora con noi