IsideANTICO EGITTO DI ISIDEIside

FARAONE CAMBISE

Cambise

525-522 a.C. XVII Dinastia

Il secondo re dei Persiani e dei Medi regnò due anni sull'Egitto, fondando la XVII Dinastia.
Il padre, l'illustre Ciro, aveva già riunito sotto il suo scettro l'Iran, l'Anatolia e l'impero di Babilonia.
Nel 525, il grande esercito persiano sconfisse Psammetico III, vicino a Pelusio, e si impossessò di Menfi. Cambise venne acclamato come faraone dallo stesso clero di Sais, città-madre della dinastia precedente: questa accettazione dinastica degli Egizi segna una data molto importante.

Un toro Apis fu sacrificato, il suo splendido sarcofago sarà inciso con una dedica a nome di Cambise. Erodoto racconterà che quest'ultimo aveva ucciso di propria mano l'animale sacro e si dilungherà sulle intemperanze, sulla follia e sulla crudeltà del figlio di Ciro, nonchè sulle sconfitte da lui subite in Etiopia e nel deserto libico.

Il presunto omicidio di Apis rappresenta uno dei tratti attraverso i quali, nel V secolo, alcuni Egiziani finirono per riconoscere i dominatori stranieri come profanatori. La cattiva pubblicità che l'opinione persiana procurò a Cambise sotto Dario, i rancori che cominciavano a manifestarsi in Egitto contro gli occupanti asiatici alimentarono in Erodoto la caricatura che egli tracciò di un tiranno folle, capitato per caso tra due saggi fondatori, Ciro e Dario.

 

Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo, dei suddetti testi o materiale
Sostieni Antico Egitto di Iside
Cerca nel sito Iscrizione newsletter

STORIA ANTICO EGITTO DI ISIDE IL VELO DI ISIDE
MITOLOGIA LEGGENDE SIMBOLOGIA
MADRE TERRA MAGIA E OCCULTISMO MISTERI DI TORINO

Dinastie dei Faraoni - Antico Egitto di Iside

Statistiche gratis