TRA STORIA E MITO
MEDIOEVO TRA LUCE E BUIO
GUERRA DEI CENT'ANNI
La più sanguinosa e lunga battaglia del Medioevo
Sostieni
Medioevo tra luce e buio
Le Fiandre, l'attuale Belgio, furono conquistate da Filippo IV alla cui morte succedette Filippo VI di Valois; il trono fu immediatamente rivendicato da Edoardo III d'Inghilterra. Ultimi articoli

Cerca nel sito

Menu

Canale You Tube 

Collabora con noi
Perciò quando nel 1337 le Fiandre si ribellarono al re francese, chiedendo l'aiuto di Edoardo III questi subito accorse.
Nacque così la guerra dei Cent'anni, la più sanguinosa e lunga guerra del Medioevo, che si svolse in due periodi.

Il primo, 1337-1375, iniziò con una serie di sconfitte per la Francia, infatti Filippo VI tentò più volte di sbarcare in Inghilterra, ma oltre ad essere sempre battuto, nel 1346 perse anche l'importante porto di Calais che rimase in mano agli Inglesi per oltre duecento anni.
Il suo successore, Giovanni il Buono, subì una sconfitta ancora più grave e dovette cedere buona parte del territorio nazionale agli Inglesi.

Successivamente fu la volta degli Inglesi ad essere sconfitti ripetutamente.
La Francia con il sovrano Carlo il Saggio, riuscì a recuperare il territorio perduto, tranne Calais, concludendo nel 1375 con gli avversari l'armistizio di Bruges.
Il secondo periodo della Guerra dei Cent'anni si aprì con la sconfitta di Carlo VII a cui toccò firmare l'umiliante pace di Troyes nel 1420: due terzi della Francia passarono a Enrico V che assunse anche il titolo di re di Francia.

Fu allora che una giovane donna, Giovanna d'Arco, prese il comando delle truppe francesi e dopo aver riconquistato Orleans, condusse Carlo VII a Reims facendolo incoronare re di Francia.
Nel 1453 finiva così la Guerra dei Cent'anni, senza un regolare trattato di pace.


Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo, dei suddetti testi o materiale

STORIA TRA STORIA E MITO MEDIOEVO