TRA STORIA E MITO
IL VELO DI ISIDE
INTERPRETAZIONE ISIACA DEGLI ARCANI MAGGIORI
(prime sei carte)

Sostieni Il Velo di Iside
Menu Ultimi articoli Cerca nel sito Canale You Tube
Velo di Iside


0 Il Matto
Il cammino svagato del personaggio sul bordo del precipizio, accompagnato dal suo cane, può indicare i viaggi astrali compiuti sotto la guida di “Anubi lo psicopompo”, ovvero la guida dell’anima.
Il Matto rappresenta l’anima purificata e iniziata, passata attraverso le prove dei sacri misteri e pronta a seguire la dea.

1 Il Mago
Dietro un altare quadrato un sacerdote avvolto in un mantello si accinge a celebrare un rito; la carta può rappresentare un sacerdote di Iside in congiunzione con la sacerdotessa; il Mago rappresenta un’operazione o un rapporto magico.

2 La Papessa (Suprema Sacerdotessa)
In alcuni mazzi antichi questa carta è chiamata Iside, l’iconografia è quella di una donna seduta tra due colonne, dietro la quale un drappo potrebbe nascondere una statua o uno spazio vuoto.
La carta può indicare la dea o una delle sue sacerdotesse e si riferisce al fatto che il problema sottoposto a divinazione implica un’operazione sacra. La carta può fungere anche da richiamo in un periodo di allontanamento dalla dea.

3 L’Imperatrice.
Una carta che esprime forti legami con Iside dea del grano che cresce ai piedi dell’Imperatrice.
Il trono era uno degli emblemi di Iside, quindi ogni figura seduta sopra di esso può essere interpretata come intenta ad attingere all’essenza di Iside. Lo scudo a forma di cuore collega l’immagine dell’Imperatrice a Iside donna e madre amorevole.

4 L’Imperatore.
L’Imperatore rappresenta Osiride o Serapide nel suo ruolo di re. Le carte dell’Imperatrice e dell’Imperatore formano una coppia essoterica, opposta a quella esoterica formata dal Mago e dalla Papessa, cioè una agisce all’interno del tempio mentre l’altra opera nel mondo.
La carta dell’Imperatore può essere indicativa di un’influenza osiriaca sulle questioni in esame.

5 Il Papa (Ierofante)
Il Papa ha la propria origine nel simbolismo isiaco, infatti l’acconciatura deriva dalla duplice corona dei faraoni dell’antico Egitto. L’associazione del Papa con il tempio della Papessa è indicata dalla collocazione tra due colonne simile in entrambe le carte. La sua presenza in una lettura può essere indicativa sia di una carenza sia di una sovrabbondanza di attenzioni per i particolari dei rituali.

6 Gli Amanti
Se amore e sesso siano sacri o peccaminosi è una domanda alla quale non si può dare un’unica risposta. Il culto di Iside può comportare periodi di castità come periodi di intensi sentimenti e passione sessuale, la dea non esige o condanna nessuno dei due aspetti. Questa carta può alludere ad un forte legame mistico nel quale siano coinvolte forze maschili e femminili. Gli Amanti raffigurati potrebbero essere Iside e Osiride in forma non deificata.

In alcuni mazzi appare una seconda donna, Lilith, che rappresenta la tentazione del tradimento, in ricordo della dea Nefthi che sedusse Osiride.


Iside: le origini
Simboli di Iside
Iside e gli dei
Nel tempio di Iside
Iside e la Fortuna Romana
Preghiere ed inni a Iside
Iside e l'angelo Amnael
Iside e l'alchimia
Iside e la magia rossa
Cleopatra VII
Interpretazione isiaca degli arcani maggiori


Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo


ISIDE TRA STORIA E MITO IL VELO DI ISIDE