TRA STORIA E MITO
ANTICO EGITTO DI ISIDE
FARAONE MERENPTAH
Sostieni il nostro lavoro
Menu Ultimi articoli Cerca nel sito Canale You Tube
Faraone Merenptah

1213-1204 a.C. XIX Dinastia
Tredicesimo figlio di Ramses II
, nato dalla grande regina Isetnofra, salì al trono in età già avanzata e regnò soltanto otto anni.

Tempio funerario e ipogeo a
Tebe, palazzo e tempio di Ptah a Menfi, cappelle rupestri a Siririya, al Gebel el-Silsila e, un po' dovunque correzioni su antiche mura, l'opera del figlio non può certo paragonarsi a quella del padre.

Gli avvenimenti del regno di Merentptah rivelano che negli ultimi anni del regno di Ramses la potenza militare e la sicurezza esterna dell'Egitto erano peggiorate.

Nel V anno di regno di Merenptah  la potente tribù dei Libu, aiutata da Mashawash e Kehek apparentati e da contingenti delle tribù di pirati venuti dall'Egeo, cominciarono a muovere verso est.

L'invasore, in marcia verso Menfi, venne fermato a Perire, al limite del Delta, a prezzo di un duro combattimento: il capo libu venne detronizzato, e il bottino di armi, prigionieri e bestiame fu considerevole. Fu necessario anche reprimere una grave insurrezione in Bassa Nubia.

Per assicurare la presenza egiziana in Palestina, furono condotte azioni contro tre città: Ascalona, Gezer e Yenoam, e contro le genti di Israele.

Una delle iscrizioni che celebrano la vittoria sui Libici e che ricorda questi interventi in Asia è il testo egizio che nomina Israele (di gran lunga la menzione più antica di questo nome); questa "stele di Israele" ha contribuito alla celebrità di Merenptah.

Contrariamente ad una vecchia idea persistente non è possibile considerarlo come il faraone sotto il quale ebbe luogo l'Esodo.

La mummia di Merenptah è stata ritrovata nel nascondiglio del sepolcro di
Amenofi II


Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo


ANTICO EGITTO TRA STORIA E MITO DINASTIE

Collabora con noi