IsideANTICO EGITTO DI ISIDEIside

MUSEO EGIZIO TORINO

Museo Egizio di Torino

Nel 1824 fu acquistata la collezione di Bernardino Drovetti, costituita da oltre 8000 oggetti con grandi statue, papiri, stele, sarcofagi e mummie, oggetti di bronzo, amuleti, monili e oggetti della vita quotidiana.
La scultura più antica della collezione è la statua della principessa Redi, scolpita nella diorite al tempo della III dinastia. Appartengono alla collezione Drovetti due statue monumentali di Sfinge, che accolgono il visitatore all'ingresso dello Statuario del Museo.
Le statue di Thutmosi III e di Amenhotep II, i gruppi statuari di Tutankhamon e del dio Amon e di Horemheb e della regina Mutnegemet, la statua colossale del faraone Sethi II, il gruppo scultoreo di Ramesse II con il dio Amon e la dea Mut e di Ramses II seduto sul trono, ci svelano la grandezza dei faraoni.

Altro importante reperto è la Mensa Isiaca",una tavola di bronzo con raffigurazioni di cerimonie religiose in onore della dea Iside.
Documenti altrettanto importanti presenti nella collezione Drovetti sono i papiri con esemplari eccezionali, quali il Papiro Regio o "Canone reale", che riporta l' elenco dei faraoni d'Egitto dai primi re fino alla XVII dinastia.
Il papiro raffigurante il Libro dei Morti, il "Papiro giudiziario", il Papiro delle Miniere con la mappa delle miniere d'oro dello Uadi Hammamat e il Papiro della tomba di Ramesse IV, ove è raffigurata la pianta della tomba del faraone nella Valle dei Re.
Di notevole interesse è anche il "Papiro erotico" con figure di animali, che imitano le azioni dell'uomo; sullo stesso documento sono riportate anche scene erotiche.

Nella sezione dei sarcofagi troviamo esemplari di grande qualità in pietra, quale la cassa ed il coperchio del sarcofago del giudice Gemenefherbakh.
Risale al 124 a.C. il sarcofago con la mummia del bambino Petamenofi.
Molto interessante è la sezione delle mummie degli animali sacri, collegati al culto delle divinità: ibis e babbuini del dio Thot, coccodrilli del dio Sobek, falchi del dio Horo, tori del dio Hapy, pesci della dea Neith, gatte della dea Bastet.
L'esposizione è articolata su tre piani e la visita ai settori più importanti della collezione non è inferiore a due ore.
La Biblioteca è specializzata nel settore egittologico ed ha un patrimonio librario di oltre 6000 volumi.
L' Archivio fotografico conserva il patrimonio dei negativi, delle stampe e delle diapositive delle antichità del Museo e delle campagne di scavo in Egitto.
Il Museo, organizza visite guidate all'esposizione. Su richiesta degli organismi scolastici e delle associazioni culturali realizza programmi didattici Scuola Museo (conferenze, lezioni in Museo e seminari per docenti, laboratori per gli allievi, schede di lavoro per docenti e allievi ecc.) e manifestazioni (mostre, incontri e convegni ecc.).

Articolo scritto durante una visita al vecchio Museo Egizio

Clicca per ingrandire le immagini

  

Museo Egizio di Torino

Vi racconto la mia mattinata al Museo Egizio di Torino

Gruppo statuario del faraone Ramses II e degli dei Amon e Mut 

Statua di Ramses II

Trovati nei sotterranei dell'Egizio di Torino i frammenti mancanti del "Papiro Reale"

Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo, dei suddetti testi o materiale

Sostieni Antico Egitto di Iside
Cerca nel sito Iscrizione newsletter


STORIA ANTICO EGITTO DI ISIDE IL VELO DI ISIDE
MITOLOGIA LEGGENDE SIMBOLOGIA
MADRE TERRA MAGIA E OCCULTISMO MISTERI DI TORINO

Musei Antico Egitto

Statistiche gratis