TRA STORIA E MITO
ANTICA GRECIA
L'ORACOLO DI DELFI
Sostieni Tra Storia e Mito
Menu Ultimi articoli Cerca nel sito Canale You Tube
Oracolo di Delfi
I Resti del Tempio di Delfi,
sede dell'oracolo di Apollo

Oracolo di Delfi
L'Ombelico, la pietra oggetto
di culto

Il più famoso oracolo di Apollo, svolse un ruolo importantissimo nella storia greca.
Non solo privati cittadini ma anche città intere chiedevano pareri su problemi politici, come per la fondazione di una colonia o la nomina di magistrati
L’oracolo di Delfi prescriveva rituali di purificazione attraverso i quali, chi avesse infranto qualche tabù, poteva allontanare la contaminazione (miasma) dalla quale si sentiva perseguitato.

Nei secoli VIII-IV a.C., il prestigio dell’oracolo fu immenso, non c’era colonia che venisse fondata senza prima aver consultato l’oracolo.
La “sapienza delfica”, il complesso di massime morali e tradizioni mitiche e religiose elaborate attorno all’oracolo, era una delle forme più caratteristiche della cultura greca arcaica.
Grandi poeti come Pindaro ed Eschilo, s’ ispirarono ad essa.
E Socrate adottò come principio del suo pensiero la famosa frase “conosci te stesso” che era incisa a Delfi su una parete del tempio di Apollo.
Il tempio di Delfi era considerato il centro del mondo.
Una leggenda racconta che Zeus un giorno, abbia voluto misurare l’ampiezza della terra, fece quindi partire due aquile in direzioni opposte ed esse s’ incontrarono proprio sopra Delfi.
Nel tempio bruciava perennemente una fiamma alimentata con rami di alloro, l’albero sacro al dio Apollo, e si venerava il cosiddetto “ombelico” (omphalos), una pietra, forse magnetica, che si pensava fosse caduta dal cielo.

Prima dell’arrivo dei Greci, Delfi era stata sede di un culto della Madre Terra poi, come racconta un mito, Apollo uccise il serpente Pitone custode di quel luogo e fondò il proprio tempio.
In ricordo dell’episodio, gli oracoli erano dati da una donna chiamata Pitonessa o Pizia che cadeva in trance e pronunciava responsi che si ritenevano fossero ispirati dal dio, e che venivano tradotti in versi dai sacerdoti e trasmessi agli interessati

POTREBBE INTERESSARTI:
L'oracolo nell'antico Egitto

Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo

STORIA TRA STORIA E MITO ANTICA GRECIA