SIMBOLOGIA
Collabora con noi

"Ciò che noi chiamiamo simbolo è un termine, un nome, o anche una rappresentazione che può essere familiare nella vita di tutti i giorni e che tuttavia possiede connotati specifici oltre al suo significato ovvio e convenzionale.
Esso implica qualcosa di vago, di sconosciuto o di inaccessibile per noi".

E "Poiché ci sono innumerevoli cose che oltrepassano l'orizzonte della comprensione umana, noi ricorriamo costantemente all'uso di termini simbolici per rappresentare concetti che ci è impossibile definire o comprendere completamente.Questa è una delle ragioni per cui tutte le religioni e le tradizioni esoteriche impiegano un linguaggio simbolico o delle immagini". (Jung "L'uomo e i suoi simboli")

GLI AVI DI PIETRA
L’uomo, ad imitazione del dio-universo creante l’umanità, tende a popolare la terra di statue di pietra. Il bisogno di creare è il segno della vita e si manifesta in tutti i regni.
ALBERO
Radicato nella terra, ma con i rami rivolti vero il cielo, l’albero è l’immagine dell’essenza dei due mondi che concilia l’alto con il basso
ANELLO
Nella letteratura esoterica, a partire da Agrippa di Nettesheim (filosofo tedesco, alchimista, astrologo ed esoterista), spesso si possono trovare istruzioni per la fabbricazione di anelli forniti di poteri occulti.
APE
I
n occidente l’ape viene chiamata “uccello del Signore” o “della Madonna” ed è considerata il simbolo dell’anima.
AQUILA

Molte antiche civiltà raffiguravano l’aquila con un serpente nel becco; questa duplice figura, aquila e serpente, rappresentava la vittoria del bene sul male
BOCCA
Nella simbologia la bocca non è solo l’organo della nutrizione e del linguaggio, ma è anche la sede del soffio vitale
CANDELA

Simbolicamente si credeva che ogni uomo nascondesse dentro di sé una scintilla di luce divina, capace di diventare una fiamma ardente di spiritualità, se correttamente guidata dalla morale.
CAPELLI
Secondo il credo popolare i capelli racchiudono la forza vitale, come narrato nelle gesta dell’eroe biblico Sansone
CERCHIO

Secondo la filosofia platonica e neoplatonica il cerchio è la forma perfetta
CIGNO
Il cigno è in relazione con il dio Apollo, assiste alla sua nascita, lo trasporta in volo e con la sua forza sa prevedere il futuro
CORVO
Fra i simboli alchemici il corvo rappresenta la “materia prima” annerita sulla strada della pietra filosofale, ed è spesso rappresentato con la testa bianca segno del rischiaramento nel corso della trasformazione.
CROCE DI ATLANTIDE
E' una combinazione di cerchi concentrici con una struttura a forma di croce, che corrisponde all’incirca allo schema della città reale di Atlantide, descritta negli scritti “Timeo” e “Crizia”
EDERA
L’edera, al tempo stessa velenosa e curativa, nella nostra cultura è soggetta a svariate interpretazioni simboliche
GATTO

Dall’Egitto i gatti arrivarono in Grecia e a Roma, dove vennero considerati come attributi della dea Diana, in particolar modo quelli neri che si ritenevano fonti magiche.
GRIFONE
Il grifone rappresenta il dominatore di due sfere vitali: la Terra perché ha il corpo a forma di leone e l’aria perché ha la testa e le ali dell’aquila
GUFO
Il gufo ha una valenza simbolica ambivalente: come simbolo della scienza e del sapere, appare frequentemente nella sigla di librerie ed editori scientifici, nelle credenze popolari invece ha un significato negativo,
LUNA

Nella simbologia la Luna è con il Sole il più importante degli astri e viene vista prevalentemente come figura femminile
LUPO
Come la luce esce dall’ombra, così il lupo esce dalla tana e dal bosco. La forza e l'ardore in combattimento fanno del lupo il simbolo per eccellenza dei guerrieri.
WOLF

As light comes out from the shadow, the wolf comes out from its lair and from wood. Its strength and courage in fighting make it the pre-eminent symbol of warriors.
MANDALA
In sanscrito mandala significa cerchio e designa un aiuto per la meditazione e la concentrazione.
MANDRAGOLA
Simbolo delle arti occulte. la mandragola ci ricorda come l’uomo debba trattare determinate forze con la massima cautela.
MARTELLO

Il martello, attrezzo da lavoro carico di simbolismo, rappresenta la forza e l’attività; a volte nelle rappresentazioni stilizzate difficilmente si distingue dalla bipenne
MONTAGNA
La montagna è un simbolo legato alla centralità da cui partono tutte le energie della vita, associata inoltre al simbolismo verticale inteso come ascensione dal basso verso l’alto.
NEBBIA
La nebbia simboleggia l’incertezza, una sorta di zona intermedia posta tra il reale e l’irreale
NOTTE
Nella simbologia la notte viene posta in relazione con l’oscurità e con il grembo della madre protettrice.

NUMERI
I numeri non furono gettati a caso nell’universo; essi si disposero secondo un piano preordinato, come le formazioni cristalline e le consonanze della scala musicale, in perfetto accordo con le leggi dell’armonia

PIETRA
In parecchi miti notiamo la presenza di esseri soprannaturali o di uomini che nascono dalle rocce. Anche semplici cumoli di pietre potevano assumere un significato simbolico a sfondo religioso.
PORTA
Spesso è il simbolo non solo dell’ingresso ma anche dello spazio segreto che vi è dietro, del potere misterioso su cui essa si apre.
OCCHIO

Secondo un’antica concezione, l’occhio, oltre ad essere in relazione con la luce e ad inviare raggi di forza, era il simbolo della capacità dell’espressione spirituale.
OMBELICO
Nell’antichità l’ombelico rappresentava il principio della creazione.
Il più famoso era quello del tempio di Apollo a Delfi
ORSO

L’orso dal punto di vista simbolico ha un valenza poco significativa sebbene sia conosciuto dall’uomo sin dai tempi più remoti; lo testimonia il ritrovamento di vari teschi nelle caverne dell’epoca dei Neanderthal.
OSSA
Dal punto di vista rituale-simbolico le ossa sono l’ultima traccia terrena significativa dei morti, quando la loro carne è già diventata polvere.
OTTO
L'infinito. Questo è il primo significato attribuito al numero otto, uno dei simboli più antichi.
OTTO IMMORTALI
La tradizione cinese racconta di Otto immortali che abitavano le Isole dei Beati.
PAVONE
Il pavone, che ci affascina con il dispiegarsi a forma di ruota delle penne della sua coda, era considerato un simbolo del Sole.
PENTAGRAMMA STELLATO
La stella a cinque punte è costituita da un’unica linea chiusa intrecciata ed è per questo motivo che i pitagorici le attribuirono un significato mistico di perfezione
QUATTRO

Il quattro è in connessione con la croce, il quadrato, i fiumi del paradiso, i temperamenti, gli umori corporei, le direzioni del cielo e gli Evangelisti
SALAMANDRA
Nella simbologia e nelle credenze popolari la salamandra ha le sembianze di una creatura che vive nell’elemento fuoco al fine di infondergli vita e proteggerlo.
SERPENTE
In molte culture arcaiche il serpente simboleggia il mondo infernale e il regno dei morti, ciò deriva probabilmente dalla sua abitudine di vivere in buche della terra e forse anche per la sua apparente capacità di ringiovanire grazie alla muta.
SPECCHIO
Anticamente si credeva nella corrispondenza magica tra una cosa e la sua copia, si pensava perciò che gli specchi trattenessero l’anima o l’energia vitale di colui che vi si rifletteva
SIMBOLISMO ASTROLOGICO

Ogni segno corrisponde ad una parte del corpo umano, in analogia al corpo del Grande Uomo Celeste.Da ciò derivava la medicina antica che si ritiene nascere da Ermete Trimegisto e prendeva il nome di Iatromatematica
SMERALDO
Lo smeraldo è legato alla conoscenza segreta e posto sotto la lingua darebbe all’uomo il poter di profetizzare; incastonato nell’oro protegge dai pericoli e dagli spiriti malvagi.
SOGNI
Archetipi e inconscio

SOLE
Sono molte le religioni che associano la divinità che vive nel cielo al Sole e con nomi diversi lo si invoca perché scacci le tenebre.
STREGA
Presso innumerevoli popoli le streghe erano considerate possedute da una natura demoniaca, dedita alla magia, all’assassinio e all’annientamento della potenza maschile
VERGA DI ESCULAPIO
E' un bastone attorno al quale è attorcigliato un serpente, esseri considerati compagni di Esculapio, nell’antichità erano ritenuti animali sacri.
UNICORNO
L’unicorno, il cui nome deriva dal latino unicornis cioè solo corno, viene rappresentato nella simbologia antica e medievale come un cervo bianco con criniera di cavallo e un corno a spirale sulla fronte.
Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo, dei suddetti testi o materiale





 

Sostieni il nostro lavoro
Cerca nel sito Iscrizione newsletter
STORIA ANTICO EGITTO DI ISIDE IL VELO DI ISIDE
MITOLOGIA LEGGENDE SIMBOLOGIA
MADRE TERRA MAGIA E OCCULTISMO MISTERI DI TORINO

Simbologia | Promuovi anche tu la tua Pagina

Tra Storia e Mito

Statistiche gratis