EX – JUGOSLAVIA

Impero Asburgico - Ex Jugoslavia
Mentre questi tumultuosi avvenimenti erano in corso, anche l’impero asburgico conosceva un profondo travaglio.

Con la disfatta dei Turchi esso aveva in qualche maniera esaurito la sua funzione storica di baluardo dell’Europa cristiana e si trovava in piena crisi.

Dalle guerre napoleoniche all’inizio dell’800, l’impero uscì infatti indebolito e trasformato. Paradossalmente proprio dalla nuova cultura che si era affermata nel mondo tedesco, come reazione alle conquiste francesi.

Era la cultura del Romanticismo, che sottolineava i valori della nazione, della lingua, dell’autonomia etnica.

Valori che venivano insegnati a Vienna da uomini come August Schlegel ai propri studenti tedeschi, ma non solo. Anche a quelli boemi, ungheresi, slovacchi, sloveni e croati.

Nel giro di poche anni la cultura romantica trionfò dappertutto, portando con sè un’ impetuosa volontà di affermazione nazionale e culturale.

Tra i popoli dell’impero sorsero poeti, scrittori, filologi che crearono sulla base della scarsa eredità intellettuale in loro possesso, nuove letterature. Posero le basi di nuove culture, suscitando nel contempo la coscienza nazionale, ma anche le conflittualità fra i gruppi etnici più forti e quelli che lo erano meno.

Gli Asburgo non furono in grado di affrontare questa nuova e improvvisa sfida che si poneva loro di fronte. Invece di mediare fra i diversi popoli che si affacciarono alla ribalta storica, cercarono di soffocare il loro sviluppo.

Il primo campanello d’allarme suonò nel 1848 quando la monarchia fu sconvolta da una serie di movimenti rivoluzionari che quasi ne segnarono la fine.

In quel momento essa fu salvata dai croati, timorosi delle aspirazioni egemoniche degli ungheresi, e dai russi, timorosi della rivoluzione.

I croati pagarono cara la loro decisione di soccorrere, sebbene in difesa delle proprie autonomie, la casa d’Asburgo. Vennero bollati da Marx ed Engels come il popolo antilibertario per eccellenza, e portarono questo marchio nella coscienza dell’intellighenzia europea per molto tempo,

Né gli Asburgo serbarono la loro gratitudine per il servizio prestato.

Una volta soffocata la rivoluzione, essi li trattarono al pari degli ungheresi, imponendo agli uni e agli altri una dura dittatura. Quando poi, dopo le sconfitte in Italia e contro i tedeschi, gli Asburgo furono costretti, nel 1867, a scendere a patti con gli ungheresi, abbandonarono i croati alla loro mercé.

L’impero rimase unito nella persona del sovrano, ma venne diviso in due parti, l’Austria e l’Ungheria, con due popoli dominanti: in Austria i tedeschi e in Ungheria i magiari.

Naturalmente gli sloveni, governati da Vienna, e i croati governati, in gran parte, da Budapest, non si rassegnarono alla loro sorte.

Dalla comune lotta contro la dominazione straniera nacque anche l’idea di una alleanza che fu alla base del progetto jugoslavo. Riunire cioè tutti gli slavi meridionali, soggetti agli Asburgo, in un’unica entità statale, trasformando la duplice monarchia in triplice.

Accanto a questo pensiero d’integrazione da tempo ne veniva formulato a Belgrado uno parallelo ma diverso.

Esso nasceva dalla tesi che il regno serbo avrebbe dovuto svolgere lo stesso ruolo che il Piemonte aveva avuto nell’ unificazione d’Italia.

Avrebbe dovuto cioè unire tutte le terre serbe o considerate tali: la Macedonia, il Kosovo, la Vojvodina, la Croazia e la Dalmazia” (Ibidem, p. 10-11).

  • Dal VI secolo ai turchi
  • Sloveni e croati
  • Impero asburgico
  • La politica di Bismark
  • La prima guerra mondiale
  • Serbi, croati e sloveni
  • Il regno di Jugoslavia
  • La seconda guerra mondiale
  • La resistenza Cetnica
  • La resistenza di Tito
  • La Jugoslavia con Tito
  • La repubblica Federale
  • L’ascesa del nazionalismo
  • La crisi jugoslava
  • Le vicende nella Serbia
  • Autonomia Slovena
  • La Croazia
  • Bosnia e Herzegovina
  • La guerra in Bosnia
  • Gli accordi di Dayton
  • La crisi del Kosovo
  • Il crollo di Milosevic
  • Sviluppi recenti
  • Cronologia
  • Per sapere qualcosa di più


26 pensiero su “IMPERO ASBURGICO”
  1. Ahaa, its fastidious dialogue on the topic of this article at this place at this
    web site, I have read all that, so now me also commenting at this place.

  2. I do consider all of the ideas you’ve presented for your post.
    They are very convincing and can definitely work.
    Nonetheless, the posts are too short for newbies. May you please lengthen them a bit from subsequent time?
    Thank you for the post.

  3. Excellent blog here! Also your website loads up very fast!

    What host are you using? Can I get your affiliate link
    to your host? I wish my site loaded up as fast as yours lol

  4. Fantastic post but I was wanting to know if you could write a litte more
    on this topic? I’d be very grateful if you could elaborate a little bit more.
    Bless you!

  5. This is the perfect web site for everyone who wants to understand this topic.

    You understand so much its almost tough to argue with you (not
    that I actually will need to…HaHa). You certainly put a brand new spin on a topic
    that’s been written about for ages. Wonderful
    stuff, just excellent!

  6. I do not know if it’s just me or if everybody else experiencing problems with your site.
    It looks like some of the written text on your content are running off the screen. Can someone
    else please provide feedback and let me know if this is happening to them too?
    This could be a issue with my web browser because I’ve
    had this happen previously. Thanks

  7. It’s awesome to go to see this web page and reading the views of all colleagues about this post, while I am also keen of getting experience.

  8. Hiya! Quick question that’s totally off topic. Do you know how to make your site mobile friendly?

    My site looks weird when viewing from my iphone 4.
    I’m trying to find a theme or plugin that might be able to fix this problem.
    If you have any suggestions, please share. Cheers!

  9. Hello I am so happy I found your website, I really found you by accident,
    while I was looking on Digg for something else, Nonetheless I am here now and would just like to say kudos for a tremendous post and a
    all round entertaining blog (I also love the theme/design),
    I don’t have time to browse it all at the moment but I have book-marked it
    and also included your RSS feeds, so when I have time
    I will be back to read much more, Please do keep up the awesome work.

  10. Magnificent web site. Plenty of useful information here.
    I am sending it to a few buddies ans additionally sharing in delicious.
    And certainly, thanks to your effort!

  11. Nice post. I used to be checking continuously this blog and I am impressed!
    Very useful information specifically the ultimate part 🙂 I maintain such information much.
    I used to be seeking this particular information for a long time.

    Thank you and best of luck.

  12. It is in reality a nice and helpful piece of information. I’m satisfied that you
    shared this helpful info with us. Please stay us
    up to date like this. Thank you for sharing.

  13. I’m not that much of a online reader to be honest but
    your sites really nice, keep it up! I’ll go ahead and bookmark your
    website to come back down the road. All the best

  14. Hello, I think your site might be having browser compatibility issues.
    When I look at your blog in Safari, it looks fine but when opening in Internet Explorer, it
    has some overlapping. I just wanted to give you a quick heads
    up! Other then that, excellent blog!

  15. Thanks for some other informative site. The place else could I am getting that kind
    of information written in such an ideal method? I’ve a challenge that I am simply now working on,
    and I have been on the glance out for such info.

  16. I’m truly enjoying the design and layout of your site.
    It’s a very easy on the eyes which makes it much more pleasant for me to come here and
    visit more often. Did you hire out a designer to create your theme?
    Great work!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.