IsideANTICO EGITTO DI ISIDEIside

LA MASTABA DI TI

 


Scena parietale della stanza delle offerte in cui si vedono gli scribi che annotano le consegne di cibi appena preparati.
Fu scoperta da Mariette nel 1865.
Gli ambienti principali sono un ampio cortile con 12 pilastri, dove si apre un lungo corridoio in discesa che conduce alla cripta dove esiste ancora il sarcofago scavato nella roccia ( su quattro pilastri Ti guarda i punti cardinali ), e la cappella, da cui attraverso una feritoia si vede un copia della statua di Ti nel serdab ( l'originale è al Museo del Cairo ).
Anche il vestibolo, i corridoi e la stanza destinata a deposito delle provvigioni conservano preziosi rilievi colorati.
Ti, vissuto nella prima metà della V dinastia, era ispettore delle piramidi e dei templi solari di Neferirkara e di Nauserrra ad Abusir, e sovrintendente dei profeti.
Nei rilievi, che ci offrono scene di vita quotidiana sia degli alti dignitari sia del popolo ( contadini, artigiani, pescatori ), si notano un'accuratezza dei particolari e un realismo descrittivo ad altissimo livello, permettendoci così di conoscere attività e gesti usuali degli abitatori della bassa valle del
Nilo, nonchè l'ambiente, la vegetazione e la fauna di questa zona dell' Egitto settentrionale intorno al 2400 a. C.
Da una "gita in barca di Ti attraverso il Delta" possiamo conoscere come si svolgeva la caccia all'ippopotamo in una palude, in mezzo ad una macchia di papiri.
Questa caccia è uno dei temi usuali di questa rappresentazione, inserito in contesti di vita; diventerà più tardi motivo rituale simboleggiando l'uccisione di Seth ( il male ) da parte di Horus.
In definitiva, tutto il mondo rivive in questa sequenze figurative, spesso corredate da testi didascalici che si sono rivelati preziosi nello studio della lingua.

Piantina della mastaba di Ti
1 ingresso
2 cortile a pilastri
3 corridoio
4 cripta
5 cappella principale
6 sedab
7 vestibolo
8 stanza delle offerte
9 pozzo


Scena di portatrici d'offerte

IsideLa mastaba della Principessa Idut
Durante gli scavi lungo il muro esterno sud della cinta di faraone_djoser.asp nel 1927 fu messa in luce la mastaba della principessa Idut,
probabilmente figlia di Unas

IsideLa mastaba di Ptah-hotep
Quasi a metà strada tra il complesso di faraone_djoser.asp e il Serapeo si trova la duplice mastaba di Akhet-hotep e Ptahhotep, ispettori dei sacerdoti delle piramidi di Abusir durante tre regni della V dinastia.

IsideLe mastabe del complesso di Giza
Ai lati della piramide di Cheope, escludendo la parte settentrionale, vi sono oltre alle piccole piramidi delle regine, numerose tombe a mastabe destinate ai membri della famiglia reale, agli lati funzionari dello stato e ai dignitari del culto. Appartengono alla IV, alla V e alla VI dinastia.

 
Cerca nel sito Iscrizione newsletter

Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo, dei suddetti testi o materiale

Sostieni Antico Egitto di Iside




MASTABE