VENERE PIANETA

ASTROLOGIA

Venere pianeta


Avvolto da una densa coltre di nubi con alto potere riflettente, che rendono il pianeta particolarmente luminoso,Venere è stato a lungo ritenuto simile alla Terra.

Infatti molte delle sue caratteristiche fisiche (diametro, massa, densità, gravità) sono all’incirca uguali a quelle del nostro pianeta.

Si credeva addirittura che su Venere potesse essere diffusa la vita.

Tali supposizioni sono poi crollate in seguito alle ricerche effettuate sia dalla Terra (mediante indagini radar e spettroscopiche) che dallo spazio, con le sonde sovietiche Venera, statunitensi Mariner e dalla missione Pioneer-Venus.

Sono quindi venute alla luce le sostanziali differenze fra i due pianeti.

L’atmosfera di Venere è composta per il 97% di anidride carbonica e per il restante 3% di azoto, argon e da tracce di altri gas. Alla sommità delle nubi, cioè a 60 km dalla superficie, la pressione è 1/10 di quella terrestre e la temperatura è di -30 °C.

Sulla superficie la pressione è di 92 atmosfere e la temperatura di circa 500 °C. Il valore così alto della temperatura può essere spiegato come risultato della vicinanza al Sole e dell’effetto serra determinato dall’alta percentuale di anidride carbonica nell’atmosfera, che non lascia sfuggire la radiazione infrarossa emessa dalla superficie del pianeta.


La rotazione di Venere avviene in senso retrogrado (su Venere vedremmo il sole sorgere ad ovest e tramontare ad est) e presenta una periodicità diversa a seconda che ci si riferisca alla sommità delle nubi o al livello della superficie.

Osservando le nubi alla lunghezza d’onda dell’ultravioletto, si vede che il periodo di rotazione di alcune strutture atmosferiche è di circa quattro giorni, mentre il pianeta sottostante ha un periodo di rotazione che è stato calcolato studiando le emissioni di microonde riflesse dalla superficie e si attesta su 243 giorni. Tale differenza nella velocità di rotazione ha portato ad ipotizzare che la superficie del pianeta sia spazzata da venti che raggiungono la velocità media di 300-400 km/h.
Informazioni sulla superficie, nascosta dallo spesso strato di nubi, sono state ottenute con rilevamenti radar fatti da terra e dallo spazio. Il suolo di Venere si presenta per lo più pianeggiante ma non mancano vaste depressioni, come la Venus Rift Valley che è profonda 3-4 km e lunga 1400 km, e rilievi che superano i 1000 m di altezza. Venere non ha satelliti e nemmeno campo magnetico.