ENIGMA

SECONDA GUERRA MONDIALE

Aver forzato l’Enigma fu un fattore di grande importanza per la vittoria degli alleati nella Seconda Guerra Mondiale.

Nella prima metà del ventesimo secolo iniziarono a diffondersi macchine cifranti a rotori. Sicuramente la più famosa fu l’Enigma inventata dal tedesco Arthur Scherbius nel 1918 ed usata dall’esercito e dalla marina tedesca fino alle seconda guerra mondiale.

L’Enigma è una macchina simmetrica, nel senso che se la lettera A è cifrata con la G in una certa posizione del testo allora nella stessa posizione la G sarà cifrata con la A.
La stessa macchina serve quindi per cifrare e decifrare. Una grossa comodità operativa che è però anche una debolezza crittografica.

I tedeschi erano fermamente convinti che l’Enigma fosse inattaccabile.

Tuttavia, già nei primi anni trenta un gruppo di matematici polacchi erano riusciti a ricostruire la struttura dei rotori e a decrittarne i messaggi.
Il servizio crittografico inglese era riuscito a forzarla sin dall’inizio delle guerra, potendo così sfruttare le debolezze di questa macchina e l’ingenuità dei cifratori tedeschi. Il 25 luglio del 1939, imminente all’attacco tedesco alla Polonia, ci fu una riunione a Varsavia tra gli uffici-cifra polacchi, francesi e inglesi, nella quale i polacchi misero a disposizione degli alleati i loro metodi per forzare l’Enigma.

In quello stesso anno gli Inglesi avevano trasferito nel villaggio di Bletchley Park la sede del loro servizio di decrittazione, noto con il nome di Ultra.

Ad Ultra partecipò attivamente il matematico inglese Alan Turing, noto come padre dell’informatica teorica che ideò nuove e più efficienti macchine crittologiche così che l’Enigma fu nuovamente forzata. Nel 1942 furono decrittati più di 80.000 messaggi cifrati al mese dei tedeschi. Per molti anni il segreto militare coprì quest’impresa. Solo negli anni settanta iniziò ad emergere la vera storia dell’Enigma e della sua decrittazione. Il ruolo importante che ebbero i polacchi fu riconosciuto pubblicamente soltanto nel 1989 in un discorso a Danzica dall’allora presidente Bush senior.

Non ebbero nulla a che fare con la disfatta dell’Enigma i Colossi, vere e proprie macchine calcolatrici progettate specificamente per forzare la più sofisticata Lorenz usata dagli alti comandi tedeschi. L’aver forzato l’Enigma e altri cifrari tedeschi e giapponesi fu un fattore di grande importanza per la vittoria degli alleati nella seconda guerra mondiale.

SOSTIENI IL NOSTRO LAVORO CON UNA PICCOLA DONAZIONE