MAGIA

La storia dei popoli vista attraverso la magia

Magia

Lo studio delle forze occulte è un percorso che ci permette di conoscere una parte importante della cultura dei popoli. Da sempre occultismo e storia hanno percorso un cammino paritario. Con il termine magia, invece, si indica una tecnica che si prefigge lo scopo di influenzare gli eventi e di dominare i fenomeni fisici con la volontà.

La magia può servirsi di gesti, formule verbali o di rituali.

Dalla Cina di Confucio all’India del Rigveda, dalla Persia di Zoroastro all’Egitto di Ermete Trismegisto ed anche dalla “logica” Grecia attraverso oracoli, pitonesse e riti d’iniziazione, sono giunti sino a noi testi che riportano studi sull’occulto.

Nell’antichità i maghi erano considerati dei saggi, ma allo stesso tempo perseguitati accanitamente:

“Né vi sia tra voi chi per purificare il figliolo, o la figlia li faccia passare per il fuoco, o chi interroghi gli indovini e dia retta ai sogni e agli auguri, né faccia uso dei malefici. Né chi faccia uso dei sortilegi, né chi consulti i pitonici o gli astrologi, né cerchi di sapere dai morti la verità”.
Deuteronomio XVIII 10-11.

Nell’antica Roma le barbarie contro i praticanti dell’occultismo furono inaudite ed ebbero il loro culmine nel Medioevo, dove migliaia di roghi “purificarono” le vittime accusate di eresia.

Magia contadina
Magia Verde
Magia Rossa
Magia nera
La statuina di cera
Magia e Religione
Magia e Musica
Magia nel mondo classico
Magia nell’antico Egitto
Magia nel Medioevo

POTREBBE INTERESSARTI

Storia della stregoneria