REGGIA DI VENARIA REALE

CASTELLI – REGGE

Reggia di Venaria Reale

Nel 1659 ebbe inizio il grandioso progetto del duca Carlo Emanuele II per la costruzione di un una palazzina per la caccia: la Reggia di Venaria. La sede che, avrebbe dovuto inoltre magnificare il Duca, fu ultimata nel 1675 circa, ed era rappresentata da Borgo-Reggia-Giardini che si sviluppava per ben due km.

Il Borgo riproduceva la forma del Collare dell’Annunziata, al cui centro si trovava una piazza quadrovale.

La reggia comprendeva due corti e come nucleo centrale “il Salone di Diana”.

Vi erano inoltre scuderie, canili, la citroniera, il “Parco alto dei cervi” e la cappella di San Rocco. Nel 1693 alcune parti furono distrutte dalle truppe francesi, partì così un progetto di rinnovamento, ideato da Michelangelo Grove che si rifaceva agli splendori di Versailles.

Reggia di Venaria Reale

Nel 1719 il rinnovamento fu affidato a Filippo Juvarra che edificò una cappella regia e la ricomposizione della corte unica. Tra il 1717 e il 1722 realizzò la cappella dedicata a Sant’Uberto, mentre la “ Scuderia Grande” o “Citroniera” fu costruita, sempre su progetto dello Juvarra, tra il 1721 e il 1727.

Reggia di Venaria Reale

Fu la volta, poi, di Benedetto Alfieri. Dopo la morte di Filippo Juvarra, proseguì i lavori con la costruzione della manica ad “L”, tra la chiesa ed il padiglione verso il borgo. Furono iniziati il nuovo Belvedere e lo scalone delle tribune della chiesa.

Tra il 1754 e il 1755 fu costruita la galleria dell’Alfieri che collega la chiesa alla citroniera.

INFORMAZIONI
Piazza della Repubblica 4 Venaria Reale (TO) – Italia
Per info tel. +39 011 4992333

COME ARRIVARE ALLA REGGIA
Tangenziale Torino Nord: uscita Venaria o Savonera/Venaria.

Linea dedicata GTT Venaria Express
Autobus GTT: linee 72, 11, VE1 Numero verde GTT 800 019152
Linea Torino Dora-Ceres (fermata Venaria, viale Roma): Servizio Ferroviario Metropolitano​