DEA SELKIS

DEI E DEEANTICO EGITTO

Selkis (originariamente Selket, Serket, Selqet,Selkit,Serqet ) era un dea funeraria patrona di uno dei quattro vasi canopi, quello contenente le viscere del defunto.

Selkis
Selkis rappresentata mentre apre le braccia per proteggere la cassa in legno e oro che conteneva i vasi canopi di Tutankhamon.

Era inoltre collegata all’oltretomba, in quanto si riteneva sorvegliasse una delle quattro porte del Duat, l’aldilà egizio.


Era rappresentata con l’immagine stilizzata di un pungiglione di scorpione sul capo.
Nella sfera medica proteggeva dalla puntura dello scorpione, degli insetti velenosi e dei serpenti.


Gli egizi credevano che Selkis proteggesse la barca solare di Ra, durante la traversata dell’oltretomba, dagli attacchi dell’enorme serpente Apophis.,

Selkis era inoltre dea della fertilità, della natura, degli animali e della magia.

POTREBBE INTERESSARTI
Simbologia: lo scorpione
Iside la dea scorpione
Astrologia: Scorpione – Plutone