TRATTA DEGLI SCHIAVI

Tratta degli schiavi

Tra il XV e il XIX secolo, furono venduti e deportati 21 milioni di neri.

10 milioni morirono durante la traversata, gettati in mare quando si ammalavano, o quando le provviste di cibo e di acqua cominciavano a scarseggiare.

Intorno al 1650 olandesi, inglesi e francesi svilupparono ampie piantagioni nelle Americhe.

Le popolazioni indigene americane erano piuttosto scarse e andavano sempre più assottigliandosi colpite da epidemie trasmesse dagli europei.

Pensarono di usare per il lavoro i nativi africani.

Molto più robusti e resistenti alla fatica venivano considerati alla stregua di animali
Tratta degli schiavi

Il prezzo di uno schiavo dipendeva da molti fattori: età, sesso e dalla richiesta. Un uomo giovane veniva comprato per circa 26 sterline e rivenduto in America per 40.

Gli schiavi sbarcati oltreoceano tra il 1500 e il 1890 furono circa 9.500.000.

In Africa diverse nazioni europee fecero costruire dei forti usati sia come residenza per i funzionari sia come “depositi” per immagazzinare gli schiavi.

I metodi per procurarsi gli schiavi erano quattro. Scorrerie, rapimenti, criminali condannati e prigionieri catturati nelle guerre tra i vari stati.

Furono i portoghesi nel XV secolo ad iniziare la deportazione di centinaia di migliaia di neri verso l’America.

Poco dopo che le tre caravelle di Cristoforo Colombo sbarcarono nel Nuovo Mondo, Lisbona diventò un gigantesco mercato di schiavi. La Spagna ne seguì l’esempio quasi subito.

Dal Golfo di Guinea, ribattezzato, “Golfo degli Schiavi”. partivano le navi stracariche di neri accatastati l’uno sull’ altro, destinati a morire in gran parte durante la lunghissima traversata dell’Oceano.

Dopo essere stati strappati a forza dai loro villaggi dai mercanti arabi, venivano incatenati in lunghissime file per impedirne la fuga. Costretti poi ad una lunga e massacrante camminata verso la costa.

Arrivati nelle città portuali, gli schiavi superstiti venivano rifocillati, curati, ripuliti e unti con olio di palma per ben figurare agli occhi dei mercanti.

Erano esposti al mercato degli schiavi, dove i compratori delle varie compagnie commerciali europee si aggiudicavano i “pezzi” migliori con vere e proprie aste.

Nella maggior parte dei casi, dopo l’acquisto gli schiavi venivano marchiati con ferri roventi in modi da essere sempre riconoscibili e poterne rivendicare la proprietà.

Tratta degli schiavi

Venivano poi imbarcati alla volta di Haiti, Cuba, Brasile, Santo Domingo. Stipati uno sull’altro, incatenati con lunghi catenacci nelle stive delle “navi negriere”, spesso vecchie carrette che colavano a picco dopo qualche chilometro di navigazione.

La percentuale degli schiavi che non arrivavano a destinazione era altissima: dal 50 al 70 per cento.

Purtroppo anche i sovrani africani scoprirono il valore di quel mercato. Vi si gettarono a capofitto, vendendo ai paesi europei i propri prigionieri di guerra in cambio di stoffe pregiate, seta, perle, pietre preziose, acquavite, cannoni, polvere da sparo e altre armi

Tra il XV e il XIX secolo, furono venduti e deportati 21 milioni di neri di cui 10 milioni morirono durante la traversata. Gettati in mare quando si ammalavano, o quando le provviste di cibo e di acqua cominciavano a scarseggiare.

Le ricerche scientifiche hanno dimostrato che le rotte più seguite dagli squali per le loro migrazioni corrispondono perfettamente a quelle navi negriere dei secoli scorsi.

Il culmine del traffico di schiavi si registrò nella seconda metà del Settecento.

Nella seconda metà del XVIII secolo, l’Europa “cristiana” incominciò a rendersi conto della disumanità di questo traffico. A promuovere la campagna per la sua abolizione furono soprattutto i quaccheri in Gran Bretagna e in America.

La Rivoluzione francese abolì formalmente la schiavitù, anche se il turpe commercio continuò indisturbato per decenni. Questo non portò alla fine dello schiavismo, anzi aumentò i prezzi degli schiavi e cambiò il modo di portarli nei vari paesi.

Ora venivano chiusi in barili, in modo da poterli più comodamente far rotolare in mare in caso di abbordaggio di vascelli di paesi abolizionisti.

Finalmente con il Congresso di Vienna gli stati europei s’impegnarono ad abolirle la schiavitù. Passò mezzo secolo prima che si riuscisse a stroncare il contrabbando (l’ultimo carico clandestino di prigionieri da Quidah per le Americhe è del 1869)

L’Inghilterra vi aveva già provveduto nel 1807. Gli Stati Uniti lo fecero soltanto nel mezzo secolo più tardi, nel 1863 dopo la guerra di secessione.

Nel complesso la maggiore potenza schiavista fu il Portogallo, con 30 mila traversate atlantiche in quattro secoli, seguita dall’Inghilterra, con 12 mila.

Gli ultimi paesi a spezzare le catene degli schiavi furono il Brasile e Cuba, nel 1888.

Nel 1926, dopo la prima guerra mondiale, la Società delle Nazioni deliberò ufficialmente la fine della tratta e dello schiavismo in tutto il mondo.

POTREBBE INTERESSARTI

La schiavitù nell’antica Roma
Gli schiavi nell’antico Egitto

30 pensieri riguardo “TRATTA DEGLI SCHIAVI

  • Febbraio 10, 2020 in 1:22 pm
    Permalink

    Rolandino de’ Passeggeri, Notaro in Bologna e priore della città, i cui libri di notariato sono stati studiati fino alla prima guerra mondiale, nel suo Paradisius del 1257, aboli la schiavitù a Bologna e fece un codice di diritto societario e dellavoro, non ancora raggiunto oggi.

  • Aprile 10, 2021 in 4:03 pm
    Permalink

    whoah this blog is great i like studying
    your articles. Stay up the good work! You recognize, many
    people are hunting round for this information, you can help them greatly.
    0mniartist asmr

  • Aprile 10, 2021 in 9:50 pm
    Permalink

    Having read this I thought it was really enlightening.
    I appreciate you taking the time and energy to put this informative article together.
    I once again find myself spending a significant amount of time both reading and commenting.

    But so what, it was still worth it! asmr 0mniartist

  • Aprile 12, 2021 in 2:37 am
    Permalink

    I do agree with all of the ideas you have offered to your
    post. They’re really convincing and will definitely work.
    Nonetheless, the posts are too quick for novices. Could
    you please prolong them a bit from next time? Thank you
    for the post. asmr 0mniartist

  • Aprile 14, 2021 in 7:05 pm
    Permalink

    whoah this weblog is fantastic i really like reading your articles.

    Keep up the good work! You already know, many people are
    hunting round for this info, you can aid
    them greatly.

  • Aprile 14, 2021 in 11:20 pm
    Permalink

    Amazing blog! Is your theme custom made or did you download it from somewhere?
    A design like yours with a few simple adjustements would really make
    my blog shine. Please let me know where you got your theme.

    Kudos

    Feel free to surf to my web-site – lpe88 android download

  • Aprile 15, 2021 in 12:19 am
    Permalink

    Woah! I’m really loving the template/theme of this website.
    It’s simple, yet effective. A lot of times
    it’s hard to get that “perfect balance” between superb usability and visual appearance.
    I must say that you’ve done a superb job with this. Also, the blog loads very quick for me on Opera.
    Excellent Blog! asmr 0mniartist

  • Aprile 15, 2021 in 12:27 am
    Permalink

    After I originally left a comment I seem to have clicked
    on the -Notify me when new comments are added- checkbox
    and now whenever a comment is added I recieve four emails with the
    same comment. Is there a means you can remove me from that
    service? Thanks a lot!

    Feel free to surf to my site … download game playboy2

  • Aprile 15, 2021 in 2:29 am
    Permalink

    always i used to read smaller posts that as well clear their motive, and that is also
    happening with this paragraph which I am reading now.

    Here is my website … pussy888 original

  • Aprile 15, 2021 in 3:12 am
    Permalink

    I don’t even know how I stopped up here, however I believed this
    put up was once great. I do not realize who you are but definitely you’re going
    to a famous blogger in case you are not already. Cheers!

    Take a look at my web site … love138 android download –
    https://918kiss-m.com

  • Aprile 16, 2021 in 5:52 am
    Permalink

    Unquestionably believe that which you stated. Your favorite reason appeared to be on the web the
    simplest thing to be aware of. I say to you,
    I certainly get irked while people think about worries that they plainly do
    not know about. You managed to hit the nail upon the top
    and also defined out the whole thing without having side-effects , people
    can take a signal. Will likely be back to get more.
    Thanks asmr 0mniartist

  • Aprile 16, 2021 in 6:35 am
    Permalink

    Wonderful article! That is the type of information that should be shared around the internet.
    Disgrace on Google for now not positioning this submit higher!
    Come on over and visit my site . Thank you =)

    my web page :: kebe.top

  • Aprile 16, 2021 in 6:44 am
    Permalink

    I’d always want to be update on new blog posts on this website, saved to fav!

    My blog :: amhley.org

  • Aprile 16, 2021 in 6:49 am
    Permalink

    Good post. I learn something new and challenging on sites I stumbleupon everyday.
    It’s always interesting to read through articles from other writers and use
    a little something from other web sites.

  • Aprile 16, 2021 in 7:34 am
    Permalink

    Wow, that’s what I was exploring for, what a data!
    present here at this website, thanks admin of this web site.

    my web blog kebe.top

  • Aprile 16, 2021 in 9:09 am
    Permalink

    Hi there friends, its fantastic post regarding tutoringand fully explained,
    keep it up all the time.

  • Aprile 16, 2021 in 2:10 pm
    Permalink

    Hello very cool site!! Man .. Excellent .. Wonderful ..
    I’ll bookmark your website and take the feeds additionally?I’m glad to seek out numerous useful info here
    within the publish, we want work out more strategies in this regard, thanks for sharing.

    Here is my blog: printfaire.com

  • Aprile 17, 2021 in 2:53 pm
    Permalink

    Hi there! This is my 1st comment here so I just wanted to give a quick
    shout out and say I genuinely enjoy reading your blog posts.
    Can you recommend any other blogs/websites/forums that deal with the
    same subjects? Appreciate it!

  • Aprile 17, 2021 in 6:22 pm
    Permalink

    SBD Play limits bettors to $500 in virtual currency per week and a maximum of 25 bets per day.

  • Aprile 18, 2021 in 3:11 am
    Permalink

    You can also jump the queue and log into your Bovada account for Las Vegas betting on the
    web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.