ABRACADABRA

SIMBOLOGIA ESOTERICA

Abracadraba - Simboli esoterici

Abracadabra è un vocabolo in uso nella magia antica che esula dalla comune comprensione. Non ha traduzione nelle varie lingue e le ipotesi sull’origine sono varie e incerte.

Secondo le versioni più accreditate potrebbe derivare dall’ebraico ha-bĕrakāh dabĕrāh (pronunciare una benedizione) o dall’aramaico Avrah KaDabra (Io creerò come parlo).

Secondo la spiritualista Blavatsky vissuta nell’ottocento, Abracadabra deriverebbe da Abraxas o Abrasax, con cui venivano nominate pietre usate come amuleti che portavano incise la suddetta parola. Per l’esoterista Aleister Crowley Abracadabra sarebbe “la parola del Aeon” e rappresenterebbe la Grande Opera completa, un archetipo di tutte le azioni magiche minori.

Altri ricercatori definiscono Abracadabra il nome di un demone legato a riti esorcistici.

Nei tempi antichi la parola Abracadabra era usata come incantesimo contro febbre e infiammazioni. Ne troviamo testimonianza nel “Liber medicinalis” di Quintus Serenus Sammonicus che prescrisse ad un paziente di indossare un amuleto contenente la parola scritta con la forma di un triangolo capovolto.
Anche durante il Medioevo fu usato lo stesso amuleto per combattere la peste. Persino nella Londra del 1600 gli abitanti appendevano questo amuleto fuori dalle proprie porte, sperando che tenesse lontano i cattivi spiriti (quindi le malattie).

Nell’era moderna viene comunemente utilizzata dai prestigiatori come parola magica durante i loro spettacoli d’illusionismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.