GRECIA ANTICA
Meccanismo di Andikithira

Il meccanismo di Andikithira è un complicato strumento per calcolare il moto del sole, della luna e dei pianeti, fabbricato da ignoti greci intorno all’87 a. C.

Poco prima della Pasqua del 1900, un gruppo di pescatori greci, fu sorpreso da una terribile tempesta. Il capitano Demetrios Condor, si rese subito conto che l’unico modo per sopravvivere era quello di fuggire dai pericolosi stretti della zona di Creta e riparare oltre la punta settentrionale dell’Isola di Andikithira.

L’uragano imperversò per una settimana.

Il capitano per tenere occupati gli uomini mandò i tuffatori a cercare spugne. Elias Stadiatis, uno degli uomini più esperti, si immerse fino ad una profondità di 42 metri, zavorrato da pesi di piombo. Ad un tratto uno strattone alla fune che lo legava alla barca, segnalò all’equipaggio che Stadiatis voleva risalire immediatamente.
Riemerse in stato di choc, parlando di visioni di donne nude e cavalli.

Il comandante, incuriosito dal racconto, decise di tuffarsi. Sceso sul fondo trovò un’antica nave, naufragata intorno all’80 a.C., con un importante carico di statue e altri oggetti perfettamente visibili.
Alla fine di novembre dello stesso anno, iniziò l’opera di recupero, che proseguì per nove mesi. Otto mesi dopo tutto il tesoro era esposto nel Museo Archeologico Nazionale di Atene.

Fu proprio un archeologo del museo, Valerios Stais, ad individuare un oggetto di grandissima importanza, un meccanismo di bronzo, simile ad un orologio, che chiamò “meccanismo di Andikithira”.

Un frammento del meccanismo riportava un’iscrizione che risultò scritta nel I secolo a.C.; la parte più completa era simile ad un calendario astronomico.

Nel 1902 Stais diede l’annuncio della sua scoperta. Il meccanismo altro non era che un antico congegno astronomico greco. Molte furono le controversie da parte degli storici. Controversie che rimasero irrisolte per quasi 70 anni.

Nel 1975 Derek de Dolla Price, dell’Università di Yale, annunciò la conclusione dei suoi studi sul meccanismo. Con la collaborazione della commissione greca per l’energia atomica e, con l’uso dei raggi gamma, era riuscito a studiare il sistema interno del meccanismo, che comprendeva più di 30 ingranaggi in bronzo.

Il recupero del meccanismo di Andikithira, cambiò l’opinione in merito all’evoluzione tecnica degli antichi Greci.

Grazie a questa scoperta gli storici hanno riconosciuto che la meccanica era un elemento importante della scienza dell’antico popolo greco, tanto da considerare il “meccanismo di Andikithira un precursore delle moderne apparecchiature scientifiche.

17 pensiero su “MECCANISMO DI ANDIKITHIRA”
  1. My developer is trying to persuade me to move to .net from PHP.
    I have always disliked the idea because of the costs.
    But he’s tryiong none the less. I’ve been using Movable-type on a number of websites
    for about a year and am worried about switching to another
    platform. I have heard excellent things about blogengine.net.
    Is there a way I can import all my wordpress content into
    it? Any kind of help would be greatly appreciated!

  2. I have been browsing online more than 2 hours today,
    yet I never found any interesting article like yours. It’s pretty worth enough for me.
    In my view, if all web owners and bloggers made good content as
    you did, the net will be a lot more useful than ever before.

  3. I’m not sure the place you are getting your information, however good
    topic. I must spend a while learning much more or figuring out more.
    Thank you for excellent information I used to
    be in search of this information for my mission.

  4. I’m curious to find out what blog system you happen to be working with?
    I’m experiencing some minor security problems with my latest site and I would like to find something more safeguarded.
    Do you have any suggestions?

  5. Hi there I am so delighted I found your site, I really found you by accident, while I was searching
    on Aol for something else, Anyhow I am here now and would just like to say cheers for a
    tremendous post and a all round thrilling blog (I also
    love the theme/design), I don’t have time to read it all at the
    minute but I have book-marked it and also added your RSS feeds, so when I have time I
    will be back to read a great deal more, Please do keep up the fantastic job.

  6. Hiya! Quick question that’s entirely off topic.
    Do you know how to make your site mobile friendly?
    My site looks weird when viewing from my iphone.
    I’m trying to find a template or plugin that
    might be able to resolve this problem. If you have
    any suggestions, please share. Cheers!

  7. Its like you read my mind! You seem to know a lot about this,
    like you wrote the book in it or something. I think that you could
    do with a few pics to drive the message home a little bit, but instead of that, this is
    excellent blog. A great read. I’ll certainly
    be back.

  8. Hi! I could have sworn I’ve been to this web site before but after going through many
    of the posts I realized it’s new to me. Regardless, I’m definitely happy I came across it and I’ll be bookmarking it and checking
    back often!

  9. Hi! Someone in my Facebook group shared this website with us
    so I came to look it over. I’m definitely loving the information. I’m book-marking and will be tweeting
    this to my followers! Terrific blog and excellent style and design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.