CASTELLO DI HIMEJI

GIAPPONE

Castello di Himeji

Dal 1993 dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’umanità “World Cultural and Heritage Sites”, il castello di Himeji è una delle attrazioni più conosciute e più visitate del Giappone.

E’ il meglio conservato e il più interessante dal punto di vista architettonico fra i pochi castelli medioevali giapponesi che sono giunti integri fino a noi.

Conosciuto anche come “Castello dell’Airone Bianco” (Shirasagi-jo), per la somiglianza della mappa delle mura di cinta con l’immagine di un airone che spicca il volo, il castello di Himeji sorge su un’altura dominante l’omonima città nella prefettura di Hyogo a circa 50 chilometri ad ovest di Osaka.

E’ uno dei pochi castelli giapponesi a non aver subito architettonicamente influenze occidentali o cinesi; è per tutto un prodotto della cultura e dell’ingegno giapponese.

Castello di  Himeji

Nel luogo dove oggi sorge il castello, nella prima metà del XIV secolo – precisamente nel 1346 – Akamatsu Sadanori costruì una fortificazione per combattere i locali Shogun. Quando la zona passò sotto il controllo imperiale, nel 1577, la fortificazione venne gestita da Hideyoshi Toyotomi che cominciò la costruzione di un castello con una torre principale di tre piani.

E’ necessario precisare il concetto di castello giapponese che è abbastanza differente da quello che noi siamo soliti dare a questo tipo di costruzione.

Il castello giapponese è cosa diversa rispetto ad un castello europeo, soprattutto per quel che riguarda l’architettura. Anche un osservatore disattento non potrebbe fare a meno di notare, come prima cosa, il colore bianco che contraddistingue la maggior parte dei castelli nipponici.

Avevano essenzialmente un duplice scopo che non li differenzia molto dai loro cugini europei. Innanzitutto venivano costruiti in luoghi strategici – su alture, presso importanti snodi stradali, nei pressi di porti – per poter controllare agevolmente i dintorni. Altro scopo importante per cui venivano costruiti era che essi costituivano la residenza del Signore (Daimyo) di quella determinata zona.

Castello di Himeji

I castelli giapponesi, oltre ad avere le comodità che una residenza signorile richiedeva, dovevano essere anche imprendibili e di tale imponenza da impressionare i nemici. Iinfatti è questo lo scopo delle molte soluzioni architettoniche che caratterizzano queste costruzioni. Le decorazioni dovevano sottolineare l’importanza di chi viveva in quel castello e anche intimidire gli eventuali aggressori.

Con il termine “castello” si intende una serie di costruzioni all’interno di una cinta muraria.

Il cuore del castello è costituito da una torre principale (Daitenshukaku) accompagnata eventualmente da altre torri minori (Shotenshukaku). Le torri, di forma piramidale, erano collegate tra di loro tramite passaggi (wateriyagura). Ai piani inferiori, della torre principale, erano localizzati gli appartamenti del Daimyo: la cucina, le stanze personali, la zona dove riceveva i suoi generali e gli ambasciatori, ecc. I piani superiori, invece, fungevano da posti di controllo su quello che avveniva nelle immediate vicinanze. In periodo di pace fungevano anche da magazzini di armi o di viveri.

I castelli inizialmente erano principalmente costruiti in legno ed è per questo che molti andarono perduti – nel XVI secolo, il periodo d’oro dei castelli in Giappone, ve ne erano quasi 5000 in tutto il paese.

Successivamente, per renderli maggiormente stabili e capaci di resistere alle nuove armi da fuoco, si cominciarono ad usare elementi in muratura.

Attorno al castello c’erano uno o più fossati che, riempiti d’acqua, avevano lo scopo di rallentare e di fiaccare la foga degli assalitori. Altri accorgimenti architettonici erano messi in atto per rendere difficile, se non impossibile, l’azione degli attaccanti. Oltre ai fossati, per esempio, c’erano strette strade che conducevano alla torre centrale. Queste strade non erano lineari e un specie di labirinto mirava a disorientare i nemici, a rallentarne l’avanzata e a decimarli sotto l’azione dei difensori che potevano sparare o lanciare frecce dalle numerose aperture che venivano create lungo le mura delle torri. Inoltre lungo la cinta muraria si aprivano tante piccole porte in modo che gli invasori non potessero entrare in massa nel castello.

Per quanto riguarda il castello di Himeji, esso è costituito da quattro torri di cui una è la torre principale e tre, le più piccole, sono quelle secondarie.

La torre principale è collegata a quelle minori tramite dei corridoi. Nel complesso del castello ci sono inoltre 30 torrette, alcune delle quali comunicanti tra di loro, che avevano la funzione di punti di osservazione e di spostamento veloce e sicuro delle truppe. Altro edificio interessante all’interno del castello è l’Harakiri-Maru dove i samurai andavano per praticarvi il suicidio.

Il Daitenshukaku è composto da sette piani anche se dall’esterno sembra che ce siano cinque, mentre le torri più piccole sono di cinque piani (tre per chi guarda dall’esterno).

La torre centrale poggia su un basamento di pietra, è alto circa 50 metri ed è rafforzato da due colonne di legno che corrono dal basamento fino all’ultimo piano. L’intero complesso, dalle misure di 140 per 125 metri, sorge su due colline e, come abbiamo detto, comprendeva, oltre alle torri, una serie di costruzioni adibite all’immagazzinamento di viveri o di armi.

Tornando all’oggetto dell’articolo, abbiamo visto come, all’inizio del XVII secolo, il castello fosse nelle mani di Hideyoshi Toyotomi che vi costruì una torre principale di tre piani.

Nel 1601 avvenne la famosa battaglia di Seikagahara tra Hideyoshi Toyotomi e Ieyasu Tokugawa per il controllo dell’intero paese. La vittoria arrise a Tokugawa e Toyotomi dovette abbandonare il castello di Himeji che venne affidato ad uno dei più valenti generali di Tokugawa: Ikeda Terumasa.

Terumasa rendendosi conto del grande valore strategico del castello, iniziò i lavori di ampliamento che durarono fino al 1609. A seguito di questi lavori, il castello di Himeji assunse il suo aspetto definitivo che ancora oggi si può ammirare. Il complesso poteva ora rivaleggiare con i grandi castelli di Osaka e di Edo. Con la fine del sistema feudale, nel 1871, il castello di Himeji venne abbandonato e poi venduto all’asta per la cifra di appena 24 yen.

Nel 1879 il complesso passò sotto il controllo del Ministero della Guerra.

Con l’arrivo del XX secolo il castello ebbe una rinascita, almeno come patrimonio storico del Giappone. Cominciarono i lavori di restauro e di consolidamento. Nel 1931 venne designato il complesso tesoro nazionale e l’UNESCO, nel 1993, lo inserì nella lista dei monumenti patrimonio dell’umanità.

Il castello di Himeji non venne mai coinvolto in battaglie e anche durante i bombardamenti americani della seconda guerra mondiale subì solo lievi danni. Questo ci permette di ammirare il castello nella sua forma integra, così come era stato costruito nei primi anni del ‘600.

Una curiosità, per finire.

Data la sua bellezza e la sua ottima condizione è stato spesso usato come location di importanti film tra cui “Ran” di Akira Kurosawa e “L’ultimo Samurai” di Edward Zwick.

Cristiano Suriani

25 pensieri riguardo “CASTELLO DI HIMEJI

  • Aprile 10, 2021 in 4:27 pm
    Permalink

    Good day! This is kind of off topic but I need some advice from an established
    blog. Is it very difficult to set up your own blog? I’m not very techincal
    but I can figure things out pretty quick. I’m thinking about
    setting up my own but I’m not sure where to start.
    Do you have any points or suggestions? Many
    thanks 0mniartist asmr

  • Aprile 11, 2021 in 9:54 pm
    Permalink

    Excellent blog you have here.. It’s hard to find good quality
    writing like yours these days. I truly appreciate people like you!
    Take care!! 0mniartist asmr

  • Aprile 14, 2021 in 8:41 pm
    Permalink

    Wow, this post is fastidious, my younger sister is analyzing these things, therefore I am going to tell her.
    0mniartist asmr

  • Aprile 16, 2021 in 6:08 am
    Permalink

    Wow, this piece of writing is good, my sister is analyzing such things,
    thus I am going to let know her. 0mniartist asmr

  • Aprile 28, 2021 in 2:57 am
    Permalink

    I’m really loving the theme/design of your weblog.
    Do you ever run into any browser compatibility issues? A couple of my
    blog visitors have complained about my website not operating correctly in Explorer but looks great in Firefox.
    Do you have any suggestions to help fix this issue?

  • Aprile 29, 2021 in 5:43 am
    Permalink

    Wow, wonderful blog structure! How long have you ever been running
    a blog for? you make running a blog look easy. The whole glance of your website is magnificent, let alone the
    content material!

  • Aprile 29, 2021 in 8:48 am
    Permalink

    It’s very effortless to find out any topic on net as compared to textbooks, as I found this piece
    of writing at this site.

  • Maggio 4, 2021 in 7:39 am
    Permalink

    I got this web page from my pal who told me on the topic of
    this site and at the moment this time I am browsing this web page and reading very informative articles at this place.

  • Maggio 7, 2021 in 7:49 am
    Permalink

    I was curious if you ever thought of changing the layout of your website?
    Its very well written; I love what youve got
    to say. But maybe you could a little more in the way of
    content so people could connect with it better.
    Youve got an awful lot of text for only having 1 or two images.
    Maybe you could space it out better?

  • Maggio 7, 2021 in 11:48 pm
    Permalink

    This is a topic that’s close to my heart… Cheers!
    Exactly where are your contact details though?

  • Maggio 9, 2021 in 1:56 pm
    Permalink

    Simply wish to say your article is as astounding.

    The clearness in your post is simply nice and i can assume you’re an expert on this subject.
    Well with your permission let me to grab your feed to
    keep up to date with forthcoming post. Thanks a million and please
    continue the gratifying work.

  • Maggio 15, 2021 in 9:59 am
    Permalink

    scoliosis
    My brother suggested I might like this blog. He was entirely
    right. This post actually made my day. You can not imagine simply how
    much time I had spent for this information! Thanks! scoliosis

  • Maggio 17, 2021 in 3:09 am
    Permalink

    scoliosis
    I think that what you said made a bunch of sense. However, think on this, suppose you were to
    create a killer title? I am not suggesting your information is not good., however suppose you added something that makes people want more?
    I mean Castello di Himeji – Giappone – Tra Storia e Mito is a little boring.
    You ought to peek at Yahoo’s home page and watch how they create post titles
    to grab viewers to click. You might add a related video or
    a related pic or two to grab people excited about what you’ve got to
    say. Just my opinion, it would make your website a little livelier.
    scoliosis

  • Maggio 21, 2021 in 12:50 pm
    Permalink

    Why people still use to read news papers when in this technological world
    all is presented on web?

  • Maggio 25, 2021 in 10:20 pm
    Permalink

    I am truly pleased to glance at this webpage posts which consists of plenty
    of useful facts, thanks for providing these kinds of statistics.

  • Maggio 26, 2021 in 12:18 am
    Permalink

    When someone writes an article he/she keeps the thought
    of a user in his/her mind that how a user can be aware of it.
    So that’s why this article is amazing. Thanks!

  • Maggio 29, 2021 in 5:31 pm
    Permalink

    hello there and thank you for your information – I’ve definitely
    picked up anything new from right here. I did however expertise
    some technical points using this web site, as I experienced to reload the website many times previous to I could get it to load properly.
    I had been wondering if your web host is OK? Not that I’m complaining,
    but sluggish loading instances times will very frequently affect your
    placement in google and could damage your high quality score if ads and
    marketing with Adwords. Anyway I’m adding this
    RSS to my e-mail and could look out for much more of your respective exciting content.
    Ensure that you update this again soon.

  • Maggio 30, 2021 in 12:42 pm
    Permalink

    Asking questions are genuinely pleasant thing if you are not understanding something completely, except this article provides nice understanding yet.

  • Maggio 30, 2021 in 11:22 pm
    Permalink

    Very nice post. I simply stumbled upon your blog and wanted to
    mention that I’ve really loved browsing your
    blog posts. After all I will be subscribing for your feed and
    I am hoping you write again very soon!

  • Maggio 31, 2021 in 11:06 am
    Permalink

    Way cool! Some very valid points! I appreciate you penning this article and the rest of the website is extremely good.

  • Maggio 31, 2021 in 11:02 pm
    Permalink

    May I just say what a relief to uncover somebody that truly knows what they’re talking about on the internet.

    You certainly realize how to bring a problem
    to light and make it important. More people have to look
    at this and understand this side of your story.
    I can’t believe you aren’t more popular given that you surely have the gift.

  • Giugno 1, 2021 in 11:16 am
    Permalink

    I am really delighted to glance at this webpage posts which consists of tons of helpful data, thanks for providing these information.

  • Giugno 2, 2021 in 12:45 am
    Permalink

    It’s an awesome post in support of all the web viewers; they will get benefit from
    it I am sure.

I commenti sono chiusi.