FRATELLI CERVI

SECONDA GUERRA MONDIALE

Fratelli Cervi
Gelindo,Antenore,Aldo,Ferdinando,Agostino,Ovidio ed Ettore

Nella pianura reggiana, in località Campi Rossi si trova la casa della famiglia Cervi, ora trasformata in un museo.

Nel 1943 la dittatura fascista imperversa.

Nei fratelli Cervi cresce il disprezzo per gli squadroni di Mussolini che danno alle fiamme libri, le Case del Popolo e uccidono l’idea di libertà che il padre Alcide gli aveva instillato.

Iniziano così le loro prime attività clandestine antifasciste offrendo ospitalità ai combattenti partigiani, che in quella zona stavano formando i primi Gruppi di Azione Partigiana (GAP) e i primi Comitati di Liberazione Nazionale (CLN). Il rischio di rappresaglie è forte.

Una sera di novembre casa Cervi, fu accerchiata dai fascisti i quali intimano a tutti di uscire e di arrendersi.

Insieme con il padre furono portati in prigione. La mattina del 28 Dicembre 1943 furono fatti uscire con il pretesto di dover andare a Parma per il processo.

Alcide rimane da solo nella cella. Aspetta il ritorno dei figli.

Non torneranno più.

Vengono portati nel Poligono del tiro a segno di Reggio Emilia e fucilati. Il maggiore aveva 42 anni, il più piccolo 22.

Hitler
Cancelliere del Reich dal 1933 e dittatore, col titolo di Führer, della Germania dal 1934 al 1945, fu responsabile di milioni di morti.

Adolf Heichmann
Ufficiale della Germania nazista, fu responsabile della logistica dello sterminio di milioni di persone, pagò il suo debito grazie ad una operazione del Mossad

Mussolini Benito
Nel 1940, benché impreparato militarmente, decide di entrare in guerra assumendo il comando supremo delle truppe operanti, nell’illusione di un rapido e facile trionfo. Purtroppo le sorti si rivelano drammatiche per Mussolini e il fascismo

Il rogo dei libri
La notte del 10 Maggio 1933, cinque mesi dopo l’ascesa di Hitler, Berlino fu illuminata dal rogo di più di 20.000 libri,

Le leggi razziali adottate in Italia
L’applicazione brutale delle “Leggi razziali”, emanate per ordine del Duce e firmate da Vittorio Emanuele III, sono un calvario per gli ebrei

La resistenza: i fratelli Cervi
Nel 1943 la dittatura fascista imperversa, nei fratelli Cervi cresce il disprezzo per gli squadroni di Mussolini che danno alle fiamme libri, le Case del Popolo e uccidono l’idea di libertà che il padre Alcide gli aveva instillato.

Le Fosse Ardeatine
L’attentato di Via Rasella e l’eccidio delle Fosse Ardeatine.

Le Fosse di Katyn
Una strage russa per molti anni imputata ai nazisti

Shoah (Olocausto)
Gli eventi della Shoah si sono svolti essenzialmente nell’Europa Centro-Orientale dove per secoli vivevano grandi comunità ebraiche; ovunque minoranze, quasi sempre diffamate, spesso vessate e alla fine perseguitate e massacrate.

Cronologia della Shoah
A cura del Dr. Wolf Murmelstein

La soluzione finale Auschwitz – Birkenau
Testo di Sabrina Bologni – Fotografie di Luciano Zublena

L’atomica su Hiroshima
Furono le condizioni metereologiche a determinare la prima città da colpire

Gli orrori della famigerata unità 731
L’unità 731 dell’esercito giapponese, guidata da Ishii Shiro, operò in Manciuria tra il 1936 e il 1945 ed aveva il compito di eseguire ricerca per la produzione di nuove e letali armi batteriologiche.

Operazione Kawabe
Sconfitto l’imperialismo nipponico, la preoccupazioni americane non erano finite, anzi; eliminato un nemico, eccone un’altro all’orizzonte: l’Unione Sovietica e il comunismo

L’Enigma: il Titanic delle macchine cifranti
Nella prima metà del ventesimo secolo iniziarono a diffondersi macchine cifranti a rotori. La più famosa fu l’Enigma usata dall’esercito e dalla marina tedesca fino alle seconda guerra mondiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.