TORINO MAGICA

Grotte Alchemiche

C’è una Torino sotterranea e misteriosa, chilometri di gallerie che un tempo erano arterie vive della città, rifugi di guerra, di carestia in caso di pericolo.

Dalla cripta della SS. Annunziata e dai sotterranei di Palazzo Madama si accedeva anche alle Grotte Alchemiche.

Questi luoghi di notevole potere all’incrocio di importanti linee telluriche e geomantiche. furono meta di personaggi come Nostradamus, Paracelso, Cagliostro e il Conte di Saint Germain.

Apolonnio di Tyana, grande mago e conoscitore dell’arte occulta nel preparare talismani, nel 93 d.C. circa, nascose in un luogo segretissimo e inespugnabile (la terza Grotta Alchemica) un potentissimo talismano.

Anche i Savoia conoscevano bene i misteri di Torino e alla loro corte erano sempre benvenuti maghi e celebri alchimisti.

Lo stesso Emanuele Filiberto aveva un laboratorio alchemico nei sotterranei di Palazzo Madama, da cui aveva accesso alle Grotte Alchemiche.

Secondo gli studiosi di esoterismo, il Tempio Segreto e le Grotte Alchemiche esisterebbero ancora oggi.

Ingressi e passaggi ben nascosti ne consentirebbero tutt’ora l’accesso.

POTREBBE INTERESSARTI
Alchimisti

15 pensiero su “GROTTE ALCHEMICHE”
  1. Reading your article helped me a lot and I agree with you. But I still have some doubts, can you clarify for me? I’ll keep an eye out for your answers.

  2. Your article gave me a lot of inspiration, I hope you can explain your point of view in more detail, because I have some doubts, thank you.

  3. Some software will detect the screen recording information and cannot take a screenshot of the mobile phone. In this case, remote monitoring can be used to view the screen content of another mobile phone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *