TORINO MAGICA

TORINO

Torino Magica

C’è un’altra Torino celata agli occhi dei più. Non la Torino dei grandi palazzi, dei parchi, ma la città che vanta tradizioni esoteriche antiche di secoli.

Troppe volte considerata soltanto il vertice del satanismo europeo e del culto massonico, la Torino sotterranea tra cunicoli, passaggi e rifugi ha accolto e dato protezione a grandi nomi come Cagliostro e Nostradamus.

I triangoli magici
Torino si trova al vertice di due triangoli geografici:quello di magia bianca che la unisce a Praga e a Lione quello di magia nera che la collega a Londra e a San Francisco.

Porte e Obelischi
L’antico tracciato romano di Torino apriva le quattro porte d’accesso sui quattro punti cardinali.

L’elemento acqua
La posizione geografica di Torino, posta alla confluenza del Po e della Dora, rappresentavano la sacrilità. I due fiumi esprimevano il loro valore vitale e spirituale

Le grotte alchemiche
Secondo gli studiosi di esoterismo, il Tempio Segreto e le Grotte Alchemiche esisterebbero ancora oggi e ingressi e passaggi ben nascosti ne consentirebbero tutt’ora l’accesso.

Il Portone del Diavolo
Palazzo Trucchi di Levaldigi, da sempre associato a tradizioni diaboliche, è una costruzione imponente fatta erigere nel 1673 su disegni di Amedeo di Castellamonti.

Palazzo Madama
Le mura, che hanno sempre avuto significati simbolici profondi, assunsero l’immagine di potere protettivo femminile che racchiude dentro di sé il centro della vita dell’agglomerato urbano

I misteriosi occhi di Via Lascaris
Percorrendo Via Lascaris ai più attenti non sfuggiranno i curiosi occhi dal taglio quasi maligno che si aprono ai piedi di un palazzo antica sede di una Loggia Massonica.

La Fontana del Frejus: entrata per l’inferno
E’ indicata dagli esoteristi come il cuore nero della città per due motivi: si trova ad occidente e quindi in posizione infausta e perché vi era la “vallis occisorum”luogo di uccisione e di sepoltura

La Fontana Angelica
In chiave esoterica la scelta di spostare la fontana Angelica dove si trova oggi fu errata, dato che con questa nuova collocazione perse l’orientamento verso est.

Una stella per svelare la magia di Torino?
Torino appare come un complicato incrocio di storie, luoghi e leggende. Che sia una stella a svelarci la soluzione?

Leggende metropolitane
Una leggenda metropolitana si presenta sempre identica, a volte con mille variazioni , ed è spesso questo uno degli elementi che la rendono riconoscibile come tale.Torino fa eccezione !

Enrichetta Naum
L’ultima esorcista di Torino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.