STORIA DELL’ANTICO EGITTO

SECONDO PERIODO INTERMEDIO

Storia antico Egitto - Secondo Periodo Intermedio

I sovrani della XIII dinastia, circa cinquanta che regnarono nel corso di centoventi anni, furono più deboli dei loro predecessori. Riuscirono però a mantenere il controllo della Nubia e a gestire un’amministrazione centralizzata.

Negli ultimi anni dovettero competere con i sovrani rivali della XIV dinastia, che avevano acquisito il controllo della regione del delta, e contrastare le invasioni degli Hyksos, popolazione semitica proveniente dall’Asia occidentale.

Gli Hyksos si erano stanziati, già alla fine della XIII dinastia, nella zona del delta del Nilo dove, approfittando del clima di anarchia che si andava creando, vivevano di razzie.

Quando nel Vicino Oriente crebbe la pressione delle popolazioni indoeuropee (ittiti, cassiti e hurriti), la penetrazione degli Hyksos si fece più intensa. Data la mancanza di un solido potere centrale, gli invasori riuscirono a impadronirsi del paese. Dapprima occuparono la zona del delta e la città di Avari, ove costituirono uno stato autonomo, poi riuscirono in una cinquantina d’anni a estendere il loro dominio fino a Menfi.

La conquista fu abbastanza facile, anche perché gli Hyksos utilizzavano il carro da combattimento trascinato da cavalli, che era sconosciuto agli egizi.

Il costituirsi di una dinastia Hyksos segnò l’inizio del secondo periodo intermedio (durato circa 214 anni), caratterizzato da instabilità e da mancanza di unità politica. Gli Hyksos della XV dinastia governarono dalla capitale Avaris, nel delta orientale, mantenendo il controllo delle regioni centrali e settentrionali del paese.

Adottarono le titolature e le usanze egizie e mantennero negli alti gradi della burocrazia funzionari egizi.
Contemporaneamente, sorse nel Medio Egitto la XVI dinastia, molto probabilmente asservita agli Hyksos.

Maggiore indipendenza fu esercitata nel sud da un terzo centro di potere, sede della XVII dinastia tebana, che regnava sul territorio compreso tra Elefantina e Abido. Il re tebano Kamose (1576-1570 ca. a.C.) della XVII dinastia, combatté con successo contro gli Hyksos, ma fu suo fratello Amosi I che riunificò il paese sconfiggendoli, distruggendo la loro capitale Avaris e costringendoli a rifugiarsi nella Bassa Palestina.

Gli Hyksos, durante il periodo in cui dominarono in Egitto, introdussero alcune importanti innovazioni, come il telaio verticale, la coltura dell’olivo, la lavorazione del bronzo e, nel campo militare, l’uso di nuove armi e del carro da combattimento.

  • Preistoria
    Poche sono le testimonianze dell’età paleolitica. Reperti più abbondanti relativi alla fase mesolitica, si trovano a Helwan, Kom Ombo e nell’oasi di Laqeita
  • Periodo arcaico
    Nel tardo periodo Gerziano (3100 ca. a.C.) si erano costituiti due regni, uno nell’Alto Egitto, che aveva come capitale la città di Hieraconpolis, e un altro nel Basso Egitto
  • Antico Regno
    Comprende cinque secoli, durante i quali si succedettero quattro dinastie (dalla III alla VI). La capitale era Menfi, città fondata a Sud del delta già nel periodo periodo arcaico precedente.
  • Primo Periodo Intermedio
    Con la VII dinastia iniziò il primo periodo intermedio, teatro di continue lotte interne le cui vicende sono abbastanza oscure.
  • Medio Regno
    Sebbene il Medio Regno sia generalmente ritenuto comprensivo dell’intera XI dinastia, esso iniziò in realtà con la riunificazione del paese operata da Mentuhotep II
  • Secondo Periodo Intermedio
    I sovrani della XIII dinastia furono più deboli dei loro predecessori, pur riuscendo a mantenere il controllo della Nubia e a gestire un’amministrazione centralizzata.
  • Nuovo Regno
    Il Nuovo Regno fu il periodo più fiorente della storia egizia, grazie ai faraoni Ramessidi e al ribelle Akhenaton
  • La bassa epoca
    L’Egitto conobbe un periodo di decadenza sia economica che politica e, pur continuando a svolgere un ruolo importante nel bacino del Mediterraneo, perse la sua egemonia sui paesi vicini.
  • Periodo Tolemaico
    Dopo la morte di Alessandro Magno, ebbe inizio la monarchia dei Lagidi, cosiddetti da Tolomeo figlio di Lago (Tolomeo I Sotere), che nel 305 a.C. assunse il titolo regale
  • La riunificazione dell’Egitto
  • La Nubia
    Fu il punto cardine per i commerci e per gli scambi culturali tra il mondo africano e quello egizio.
  • Le dinastie saitiche
    Durante il periodo libico (VIII secolo), i capi dei Libu e dei Mashawash unificarono intorno a Sais i nomoi del  Delta occidentale, mentre il resto del Paese rimaneva diviso.
  • Le Dinastie dei Faraoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.